X
Back to the top
X

Hai scovato un vecchio blog!

I contenuti di questo sito non sono più attuali

Don't show this message again

Domande frequenti

Che cos’è il “taglio laser”?

Il taglio laser è estremamente preciso e permette di raggiungere livelli di dettaglio impossibili da ottenere tagliando a mano o con un pantografo classico.
Il laser può tagliare molteplici materiali grazie alla grande energia concentrata in un punto. Con migliaia di impulsi al secondo il laser è in grado di scaldare il materiale al punto di asportarne una parte infinitesimale e quindi tagliarlo. La velocità con cui si svolge questa operazione fa sì che il materiale non venga danneggiato dal surriscaldamento.

Quanto costerà produrre il mio disegno?

Il prezzo finale del tuo progetto di taglio laser dipende dalla complessità del disegno e da tipo e spessore del materiale che scegli. Il laser taglia i materiali a velocità differenti a seconda della durezza e dello spessore: in genere, materiali più spessi impiegano più tempo.
Le linee curve impiegano più tempo per essere tagliate, rispetto alle rette. In generale, più linee contiene il disegno, più alto sarà il costo di produzione.
Nella pagina dedicata al taglio laser potrai ottenere il prezzo di produzione dei tuoi disegni immediatamente dopo aver scelto il materiale. Se desideri, potrai così tornare indietro, cambiare il disegno e caricarlo nuovamente per verificare come i cambiamenti incidono sul prezzo di realizzazione.
Per avere suggerimenti su come rendere i tuoi progetti più economici, dà un’occhiata ai design tips.

Posso impostare il laser per ottenere effetti diversi?

Offriamo questa possibilità soltanto per progetti speciali realizzati nel nostro FabLab a Milano

Quali materiali posso usare per il taglio laser?

La tecnologia di taglio laser può essere utilizzata con moltissimi materiali: legno, carta e cartone, tessuti, metallo e materiali plastici (purché privi di pvc). Tutti i materiali presenti nel nostro catalogo sono garantiti per un’ottima resa con il taglio laser.

Quali sono le dimensioni massime che potete lavorare con il laser?

L’area di taglio massima è 900×1200 mm. Tuttavia non tutti i materiali in catalogo sono disponibili in questo formato. Ti consigliamo di verificare la disponibilità del materiale nella dimensione che cerchi, e utilizzare il template più adatto tra quelli disponibili:
p1: 181 x 181 mm (dimensione della lastra 191 x 191 mm)
p2: 384 x 384 mm (dimensione della lastra 394 x 394 mm)
p3: 790 x 384 mm (dimensione della lastra 800 x 394 mm)
p4: 790 x 790 (dimensione della lastra 800 x 800 mm)

Ci saranno tracce di bruciature sulle parti tagliate?

Sì, possono esserci alcune bruciature su taluni materiali come legno e stoffa. Fai riferimento alle foto nel nostro catalogo materiali. Per rimuovere le tracce di bruciatura puoi utilizzare con delicatezza della cartavetro del tipo più adatto al materiale. Le plastiche non subiscono questo tipo di bruciature.

Che cos’è la stampa 3d?

La stampa 3d è un processo che consente di ottenere un oggetto fisico corrispondente ad un file tridimensionale. L’oggetto viene creato sovrapponendo uno strato dopo l’altro di materiale, con diverse tecnologie. La stampa 3d è una tecnologia additiva di prototipazione rapida.

Come viene calcolato il prezzo per la stampa 3d?

Il prezzo viene calcolato automaticamente semplicemente caricando il file. Il prezzo dipende da diversi aspetti:
– il volume dell’oggetto e il tipo di materiale
– la quantità effettiva di materiale da cui sarà costituito l’oggetto
– la quantità totale di materiale utilizzata durante la produzione
– il tempo necessario alla stampante per produrre l’oggetto
– il tempo necessario a noi umani per le finiture e il controllo qualitativo
Il volume e il materiale effettivamente utilizzato non sono gli unici parametri su cui si basa il calcolo del prezzo, quindi due oggetti pieni e vuoti possono costare allo stesso modo.

Quale dimensione massima possono avere gli oggetti?

La grandezza massima è ottenibile stampando con plastica bianca: 677 mm x 368 mm x 565 mm
le dimensioni massime variano però a seconda dei materiali e quindi delle tecnologie di stampa 3d. Consulta la scheda tecnica di ogni materiale per conoscere le dimensioni supportate.

Quale software consigliate per iniziare a modellare in 3d?

Esistono diverse software gratuiti e opensource per la modellazione 3d per la stampa.
Il nostro preferito è sketchup (utile anche per il taglio laser): l’interfaccia e i comandi sono davvero intuitivi e dispone inoltre di una grande libreria di modelli 3d scaricabili liberamente.
Wings 3d è un software gratuito e opensource per la modellazione, con una grande community di support e un forum dedicato alla modellazione per la stampa 3d.
Un’altra opzione è blender, un altro software gratuito e opensource, ma molto complesso e quindi rivolto ad utenti più esperti.
Altri software professionali sono:
rhino un software versatile in grado di esportare direttamente in formato .stl, 3ds max e solidworks.

Come posso convertire un modello 3d nei formati supportati?

La cosa migliore è esportare direttamente il modello 3d dal software con cui è stato creato in uno dei formati supportati (.stl, .obj, .dae, .skp). È anche possibile utilizzare meshlab, un software gratuito in grado di convertire diversi formati.

Come posso esportare un file 3d da autocad 2010?

Il formato di esportazione consigliato utilizzando autocad è .stl.
Assicurati di essere in modalità “3d modelling”
clicca sul tab “exit” in alto, nella finestra principale
clicca sul bottone “send to 3d print service”
clicca su “continua”
controlla l’anteprima prima di stampare, premi ok
apparirà una finestra di dialogo da cui sarà possibile salvare in .stl

Posso stampare direttamente oggetti colorati?

È possibile selezionando come materiale la “polvere multicolor” che corrisponde alla tecnologia di stampa zcorp. La stampante 3d deposita un composto (simile al gesso) direttamente colorato, con una gamma di 16 milioni di colori. In questo caso gli oggetti possono essere colorati anche internamente.

Come posso includere colori e texture nel mio modello per l’upload?

Utilizzando il formato .obj è necessario includere eventuali colori per la stampa con polvere multicolor e texture in un file .zip insieme al file del modello. Nella pagina di upload per il calcolo del preventivo, è quindi sufficiente selezionare il file .zip. I formati supportati per le textures sono .jpg, .gif, .bmp, .png, .tiff, .xpm, .tga, .ico, .wmf, .pcx, .xbm.

Dove posso scaricare modelli per la stampa 3d?

Esistono diversi archivi di modelli tridimensionali. Attenzione però! Non è detto che questi file siano effettivamente stati testati o che siano corrispondenti alle specifiche necessarie per la stampa 3d.
Google 3d warehouse
turbosquid
123d di autodesk (anche per il taglio laser)
thingiverse (anche per il taglio laser)

Che cos'è la fresatura cnc

La fresa è uno strumento che consente di tagliare velocemente materiali di spessore elevato. La preparazione dei file esecutivi per la fresatura richiede un lavoro più lungo e meticoloso rispetto ad altre tecniche 2d come il taglio laser, è quindi destinata a utenti esperti.

Quanto materiale asporta la fresa?

Per visualizzare effettivamente quale sarà il risultato finale dopo la fresatura è importante considerare quanto materiale viene asportato dalla punta della fresa durante la lavorazione.
La punta della fresa si muove a cavallo della linea di taglio, asportando in tutto circa 8 mm di materiale (con uno scarto di + o – 0,1mm). Se disegni un quadrato con lato 100 mm, dopo il taglio otterrai un quadrato che misurerà 92 mm di lato.
In illustrator è facile visualizzare il risultato, basta assegnare temporaneamente al disegno una traccia con spessore 8 mm: la traccia rappresenta il materiale che verrà asportato durante il taglio.
​attenzione allo spessore della traccia (o stroke) dovrà essere 8 mm e non 8 pt. Per realizzare effettivamente il disegno esecutivo, devi considerare un offset di 4mm, interno e esterno. Se vuoi ottenere un quadrato con lato 100 mm, devi disegnare un quadrato con lato di 108mm; se all’interno del quadrato vuoi un foro che misuri 20mm di diametro, devi disegnare una circonferenza con un diametro di 12 mm. Questo metodo funziona alla grande con forme semplici.
Prima di caricare il disegno ricorda di eliminare eventuali linee di costruzione e di impostare lo spessore della traccia corretto per l’upload, cioè 0,01mm. La fresa inoltre ha una raggiatura rotonda, che rende difficile creare angoli interni retti (immagina di tracciare delle righe con un pennarello dalla punta tonda molto larga).

Riceverò tutta la lastra?

Con il servizio di fresatura CNC riceverai solo le parti tagliate, non il resto della lastra o le parti interne.

Design tips per la fresatura

Controlla e ricontrolla le dimensioni!
Assicurati di lasciare lo spazio per la punta della fresa nel tuo disegno. Tutti gli elementi devono essere separati di almeno 2 cm tra loro, su tutti i lati e in tutti i punti.
La fresa CNC utilizza una punta rotante che si muove attraverso il materiale, fino a tagliarlo in base al disegno. Avere uno strumento a contatto costante con il materiale durante la lavorazione fa sì che il processo sia complesso e aumenta le possibilità che qualcosa vada storto. Con la fresa CNC, di conseguenza, non è possibile creare disegni molto intricati, perché saranno soggetti alla pressione dello strumento di taglio, quindi si romperanno durante la lavorazione. I tuoi disegni devono essere in grado di sostenere la forza applicata dalla fresa che ruota ad alta velocità sulla superficie del materiale, seguendo le linee.
 
Disegni troppo dettagliati possono causare problemi!
Non è possibile per esempio creare parti con una dimensione o larghezza inferiore a 12,5 mm. Le linee nel disegno per creare questi particolari devono essere distanziate almeno 20 mm tra loro.
Il modo per verificare la fattibilità è sempre quello di modificare temporaneamente la traccia impostandola a 8mm e controllare lo spazio tra i confini esterni delle tracce: questo spazio deve essere di 12,5 mm.
Ricorda poi di modificare lo spessore della traccia con la misura corretta, 0,01 mm, prima dell’upload!

Realizza un prototipo
​anche se sei stra-sicuro che le misure del tuo disegno siano corrette per la fresatura CNC, ti consigliamo di realizzare sempre un prototipo prima di un grande ordine. Il nostro consiglio è quello di testare prima le parti che ti interessano di più, o quelle più critiche (per esempio un incastro) prima di ordinare qualcosa di più grande e costoso.

Vettori aperti e vettori chiusi

Per ottenere risultati migliori i tracciati devono essere chiusi. Un offset di 0,2 mm con tracciato chiuso è sufficiente alla fresa per girare e assicura che il lavoro venga tagliato sempre dallo stesso lato della fresa, ottenendo un risultato migliore.
I tracciati aperti sono consentiti, e sono utili in alcuni casi che vedremo più avanti. La cosa fantastica della fresatura cnc è che è possibile determinare il tracciato della fresa e i suoi movimenti in base al file: questo garantisce un grande controllo. La fresa taglierà prima i tracciati aperti, poi quelli chiusi.
Quando si crea un foro molto stretto o un’incisione di qualsiasi larghezza è meglio rimuovere prima il materiale interno, e poi passare ai bordi esterni per rifinire i bordi. Questo assicura anche che le parti restino al loro posto, prima che il taglio venga effettuato.

puoi dare queste istruzioni alla fresa semplicemente dal tuo disegno!
– una linea di incisione continua è meglio di tante linee spezzate più corte. Ogni volta che la fresa inizia un nuovo tracciato, deve penetrare nuovamente nel materiale per poi proseguire, con la conseguenza che i bordi del taglio risentiranno di questo movimento. Con una linea continua la fresa entrerà nel materiale una volta sola e il risultato sarà un bordo più uniforme. Inoltre non è possibile garantire in che ordine la fresa taglierà una serie di tante piccole linee spezzate. È possibile che lasci indietro alcuni segmenti, rendendo il pezzo instabile e libero di muoversi durante la lavorazione e quindi di compromettere l’intero lavoro.
Ultimo suggerimento: creando le linee a serpentina come quelle qui sopra è possibile che rimanga un po’ di materiale in eccesso attorno ai bordi. Per ottenere bordi puliti e precisi è necessario aggiungere una linea perimetrale alle linee “a serpentina” le frecce indicano la direzione di movimento della fresa.
La fresa lavora sempre prima i tracciati aperti, in seguito quelli chiusi. Quindi il processo di taglio/incisione sarà questo:
Le linee di taglio perimetrali, in alto, sono molto vicine alle linee interne: questo assicura che non vi sia materiale residuo attorno al perimetro. È importante che i tracciati aperti non finiscano troppo vicini al bordo: per ottenere un bordo liscio è fondamentale che il bordo venga tagliato solo ed esclusivamente dal tracciato chiuso perimetrale. Le linee rosse rappresentano il tracciato nel file esecutivo, l’area grigia rappresenta il risultato ottenuto dopo la lavorazione.

Come tagliare incastri

Creare il più comune degli incastri con la fresatura cnc può sembrare complicato, perché la fresa crea un piccolo raggio negli angoli. Ottenere angoli retti non è difficile, vediamo come fare.

Linguette
​disegnando un incastro come questo, ecco quale sarà il risultato:
Ci sarà un piccolo raggio negli angoli della linguetta, che ne comprometterà l’incastro. Ecco come disegnare correttamente una linguetta:
Le linee di taglio extra faranno sì che la fresa vada a rimuovere materiale anche sui lati della linguetta, all’interno. È quindi necessario assicurarsi che la base sia sufficientemente larga per far sì che non si spezzi. Fori per creare dei buchi con angoli retti, l’approccio è simile.per creare un foro rettangolare, che possa ospitare la linguetta, come questo:
Bisogna disegnare queste linee:
 
La fresa cnc taglierà prima le linee interne e poi quelle esterne.
Il risultato sarà un foro non rettangolare, con alcune sporgenze date dalla fresa, ma assolutamente funzionale per ospitare la linguetta e per far sì che l’oggetto si incastri. Tagliare fessure ​ incastri larghi tra 13 e 25mm possono essere difficili da tagliare. Quando la fresa crea il contorno della feritoia, tutti i trucioli in eccesso finiscono nel mezzo, rischiando di danneggiare la fresa e di compromettere il lavoro. Per tagliare una fessura sottile è meglio aggiungere delle linee di taglio extra, così da non creare dannosi accumuli di materiale.
​per esempio, per creare un incastro largo 20mm, è necessario aggiungere due linee di taglio nel mezzo (sempre considerando la larghezza effettiva della fresa). Nell’immagine si può notare come le linee di taglio, in alto, siano molto vicine: questo assicura che la parte terminale della scanalatura non abbia materiale in eccesso.

Come ottenere risultati migliori sui bordi

La fresa cnc, non consente di ottenere bordi rifiniti. I lati avranno probabilmente schegge e solchi, dovrai quindi rifinire i bordi con carta vetrata o levigatrice quando riceverai i pezzi.
I solchi appaiono perché sono necessarie più passate della fresa per passare attraverso il materiale. Ad ogni passaggio la direzione viene variata, passando da una rotazione in senso orario ad una antioraria, e così via. I solchi si eliminano facilmente, levigando il materiale.
​la fresa causa finiture differenti a seconda del lato su cui opera. Per esempio, tagliando una singola linea, un lato dello scavo sarà migliore dell’altro. Questo perché dopo il taglio, la fresa si muove per poter uscire dalla fessura. Il bordo creato dalla fresa in uscita è generalmente meno rifinito rispetto a quello creato all’ingresso.

Affiancare livelli di incisione diversi

Se desideri creare due incisioni di intensità diversa affiancate, senza spazio tra loro, è bene sovrapporle un po’. Questo perché la fresa potrebbe depositare del materiale sul lato, difficile da rimuovere per l’incisione accanto.
​quello che nel taglio laser si fa così nella fresa si ottiene sovrapponendo leggermente le due aree composte da righe di incisione verde e rossa.

Utilizzare il testo

Il testo deve essere convertito in tracciati.
​tutti i caratteri più piccoli di 50 mm probabilmente non avranno una buona definizione. Una linea chiusa garantisce un risultato pulito e rifinito. Un offset di 0,2mm con tracciato chiuso è sufficiente alla fresa per girare e assicura che il lavoro venga tagliato sempre dallo stesso lato della fresa, ottenendo un risultato migliore.