X
Back to the top
X

Hai scovato un vecchio blog!

I contenuti di questo sito non sono più attuali

Don't show this message again

Maker Story

Maker Story: Sciarpa Origami di Lara Di Ferdinando

Questo è uno di quei progetti che si merita davvero il tag “figate”. Questa sciarpa è stata realizzata (e fotografata) da Lara Di Ferdinando interamente con il nostro feltro grigio tagliato al laser. La forma è stata ottenuta con incisioni vettoriali e cucendo insieme 3 fogli P3 di feltro.

sciarpa in feltro tagliata al laser

sciarpa in feltro lasercut

Continue reading “Maker Story: Sciarpa Origami di Lara Di Ferdinando” »

Lampada in cartone e feltro Livin’ Morocco

Vi presentiamo uno dei nostri progetti del cuore: la lampada in cartone Livin’ Morocco del laboratorio Townisland.

Lampada “total eco” con corpo in cartone ricilato e feltro, sorgente a basso consumo e magneti per un montaggio semplice e veloce, senza viti!

lampada in cartone lasercut Livin' Morocco

Continue reading “Lampada in cartone e feltro Livin’ Morocco” »

Bear-ly here: dove vanno gli orsi (quando escono dal laser)

Se il ghiaccio si scioglie, gli orsi polari se ne vanno in giro per il mondo senza meta. Come dargli torto, del resto.

orsi tagliati al laser in plexiglas bianco

Questi orsi per esempio sono comparsi dopo aver tagliato un po’ di plexiglas bianco col nostro laserone, e ora si fanno fotografare per BEAR-LY HERE, un bellissimo progetto per sensibilizzarci tutti sui cambiamenti climatici.
orsi tagliati al laser in plexiglas bianco

orso bianco tagliato al laser su plexiglas bianco

per sapere tutto su questi orsi andate su BEAR-LY HERE PROJECT

[Maker Story] Un mappamondo fatto a mano (e laser)

Il mappamondo di Agostino Faravelli è un vero esempio di artigianato “vecchia scuola”, in cui gran parte del lavoro viene fatto a mano e la lavorazione digitale interviene solo per semplificare alcuni passaggi.

Per realizzare il suo mappamondo Agostino ci ha chiesto di utilizzare due tipi di legno non presenti nel nostro catalogo: wengé e faggio da 2mm. Il disegno digitale, realizzato con Autocad e successivamente esportato in formato compatibile con la Personal Factory®, conteneva la mappa da incidere sul legno, suddivisa in 24 spicchi.

Gli spicchi sono stati successivamente piegati, incollati, levigati e stuccati con cera colorata, fino ad ottenere l’effetto desiderato.

Maker Story: Cappuccetto Nero by Chiara Grasso

Diciamola tutta: quel lupo travestito da vecchina ci ha sempre fatto, in fondo, simpatia. Ecco perché quando abbiamo scoperto che qualcuno si era ingegnato per provare a insegnare ai bambini una storia diversa, non abbiamo potuto che esultare.

Chiara Grasso ha usato Vectorealism per creare CAPPUCCETTO NERO, un gioco composto da 10 dischi di plexiglas tagliati e incisi al laser.  Su ogni disco è stato inciso un paragrafo della storia di cappuccetto rosso, dove non è il lupo ad essere cattivo, ma la piccola bimba. Riordinando i dischi si possono ottenere storie diverse per giocare.

Cappuccetto rosso lasercut

Grace grass greenhouse – Design Smash project with free design file!

Secondo approfondimento sui progetti presentati a WeFab – Design Smash: ecco la serra da scrivania di R.E.D. lab – Studio Griffa. Se volete realizzarla con la Personal Factory, il file grafico del progetto è disponibile gratuitamente qui!

Our design proposal is a desk greenhouse, because we think that a little bit of nature brings joy in the workplace… and if necessary provides a snack!The greenhouse is modeled in Rhinoceros, through T-spline plug-in. This process opens up the possibility to work with mesh, using poligonal modeling tool, and to maintain smooth and organic shapes as nurbs. Starting from a parallelepiped, composed by six polygons for side, we smooth it and then we transform its single faces (polygons). Once moved and scaled, a bridge is applied on two not planar faces, creating a void that will be the housing for the plants. For the final prototype, the 3D model is layered with the paneling tool plug-in. The sections are design taking into account the post insertion of the plants between the layers, the need of a structure and the clips applied.Among the many materials provided by Design Smash, we chose frosted acrylic sheets. Two A4 sheets were enough for our cut drawing, after the cutting we assembled the prototype and implemented it with little plants and blue and red LEDs, that provide light to grow plants and create a scenografic atmosphere.

To download the cut drawing click here

Maker story: Miss Isis collection

Presentiamo la collezione Megatron di Miss Isis di Isabelle Morneau in collaborazione con Arnaud Atchimon.  Isabelle è una disegnatrice di gioielli che ha scelto di introdurre materiali innovativi nelle sue collezioni. Con Vectorealism ha prodotto utilizzando plexiglas e pelle.

lasercut red plexiglas

Continue reading “Maker story: Miss Isis collection” »

Maker Story: animal key by Giulia Brolese

Nuova maker story dedicata agli accessori: vi presentiamo il progetto Vectorealism di Giulia Brolese, i ciondoli in acrilico animal key.

Raccontaci qualcosa di te. Che tipo di creativa sei?
Sono una grafica prima di tutto. Mi piace però cercare sempre le interazioni tra grafica e fotografia, che è il mio hobby principale!
Nel tempo libero dal lavoro ‘serio e inquadrato’, mi piace divertirmi e realizzare progetti personali e destinati a piccole produzioni per amici o piccole reti di vendita.
Quali materiali utilizzi più di frequente per i tuoi progetti?
Per quanto la grafica cerco sempre di provare ad utilizzare carte differenti, adoro la matericità della carta e le infinite potenzialità che nasconde, anche se in passato mi è capitato di utilizzare il plexiglass come copertina di un progetto grafico realizzato su un lavoro di un giovane artista italiano.
Credo che sia interessante scardinare l’idea che i materiali abbiano un solo ambito di utilizzo, e giocare a farli interagire in maniera meno ‘coerente’ possa rivelare risultati inattesi e curiosi.
Come hai conosciuto Vectorealism?
Era da tempo che sentivo il desiderio di provare a realizzare qualcosa con il taglio laser e il plexiglass che è un materiale favoloso!
Per cui mi sono messa a cercare nella rete e vi ho trovato! Tra i vari servizi di lasercut ho scelto Vectorealism per la semplicità con cui è organizzato il sito, la varietà di colori e materiali a disposizione e la chiarezza con cui sono illustrati i metodi di preparazine dei file.
Che tipo di prodotti hai realizzato con Vectorealism?
Con Vectorealism ho realizzato un oggetto decorativo da parete per l’arrivo della mia seconda nipotina 🙂 e una serie di portachiavi (ANIMALkey) in acrilico rosso e dalle forme geometriche un po’ basic (quadrato, cerchio, triangolo).
Li ho poi montati con dei nastrini di caucciù e anellini a formare dei portachiavi.
E’ stato un lavoro molto divertente, soprattutto per la manualità che spesso viene meno facendo un lavoro prettamente legato all’uso computer.

Babel: personale di sola scultura di Corrado Zeni

Babel è la prima personale di sola scultura dell’artista Corrado Zeni. Corrado utilizza da tempo Vectorealism per produrre le sue opere: questa volta ha utilizzato uno dei nostri nuovi materiali, l’acrilico specchio, per realizzare le figure tagliate che caratterizzano questa personale. L’uso dello specchio riesce a evidenziare il sottile rapporto che si crea fra le figure percepite, quelle che identifichiamo in quanto prete, punk.. ecc e quelle riflesse nello specchio, che siamo noi.

Scheda dell’evento su Exibart

Maker story: Artcrylic gadgets and jewelry

La maker story di oggi è dedicata ad ArtCRYLIC, la collezione di ciondoli e gadget di acrilico tagliato al laser di Dante Spagnuolo e Santolo Guarracino.

artcrylic - collezione di orecchini tagliati al laser fatti con Vectorealism

Come vi è venuta l’idea di produrre i vostri oggetti?
Dante: dopo la laurea, approfittando ancora del laboratorio dell’Università ho cominciato a disegnare e tagliare da scarti di metacrilato degli orecchi per la mia ragazza.

Santolo: ho notato che molte persone erano interessate agli orecchini, quindi ho suggerito a Dante di cominciare a fare una produzione più ampia aiutandolo a disegnare più forme e soggetti. Da qui è nato ARTCRYLIC, una serie di gioielli in metacrilato, colorati e vivaci. Siamo partiti dall’idea di creare una serie di gioielli che non siano semplici accessori privi di una loro identità ma siano iconografici e che possano rispecchiare l’individualità della persona.
E’ la prima volta che produciamo qualcosa industrialmente. Essere riusciti a produrre le nostre idee immettendole nel mercato ci ha dato molta soddisfazione. Continue reading “Maker story: Artcrylic gadgets and jewelry” »