X
Back to the top
X

Hai scovato un vecchio blog!

I contenuti di questo sito non sono più attuali

Don't show this message again

Ispirazioni

Cerchi in laser di serie!

Si sa che al giorno d’oggi, se non ti customizzi la bici, sei proprio un baluba.
E allora quelli di Studiopepe (autori di questa e altre cose fantastiche) hanno pensato di prendere laserone e acrilico per pimpare i raggi delle loro bici.

Studiopepe bicicletta
Questo è il loro progetto, realizzato con acrilico bianco da 2mm e agganciato alle ruote utiizzando il filo di nylon.

Se poi volete swaggare a più non posso con la vostra fissa, noi vi consigliamo i nuovi colori fluo del nostro catalogo degli acrilici: che stile!

E se vuoi c’è anche il pdf con il servizio completo da CasaFacile di Marzo.

acquir.Ring: tanti materiali, tanti colori e tanti anelli!

Ed ecco un altro dei progetti di Light Me Up realizzati col laserone!

acquir.Ring è una collezione di anelli prodotti in diversi materiali. Per conoscere al meglio un materiale è necessario toccarlo, indossarlo e, a volte, perfino romperlo. Acquir.Ring permette questo e molto altro, consentendo all’utente di testare i materiali tramite un prodotto di design. Grazie alla loro forma, è possibile indossare gli anelli uno dopo l’altro, creando così infinite combinazioni. Evviva!

Ranny Monita - Robyn Johnstone - Francesca Carella - Federico Criscuolo
acquir.Ring è stato progettato e realizzato da Ranny Monita, Robyn Johnstone, Francesca Carella e Federico Criscuolo.

 

acquir.Ring

Gioco + riciclo = Rigioco

Martedì 12 febbraio al Campus Bovisa sono stati presentati i 28 progetti di Light Me Up, l’iniziativa che ha permesso a 92 studenti del Politecnico di realizzare un nuovo prodotto per il gift shop del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Il Rigioco è un progetto di Serena Ballabio, Kaja Dembinska e Cezara Kiss e ci piace un sacco perché, oltre a essere stato realizzato con l’aiuto di Vectorealism, è anche costruito con gli scarti di produzione che il laserone ci regala ogni giorno.

Rigioco - giocattolo realizzato con gli scarti del taglio laser

Ogni confezione contiene 3 parti di feltro, 2 di acrilico e 2 di compensato da combinare per realizzare dei giochi fighissimi.

Rigioco - giocattolo realizzato con gli scarti del taglio laser

Rigioco

Rigioco

 

Instasparkle: indossa i tuoi scatti!

Ed ecco un grande classico del taglio laser: i gioielli. La collezione si chiama Instasparkle ed è ideata e prodotta con Ponoko da Monique Malcom, fondatrice di Sparkle Collective.

Instasparkle box

Monique è una fan di Instagram e, partendo dalla voglia di mostrare le sue foto anche offline, ha pensato di creare delle cornici gioiello: spille, anelli e collane.

Instasparkle rings

Instasparkle ring

Il prezzo va dai 22 ai 45 dollaroni e presto arriverà anche una collezione in acrilico.

Instasparkle brooches

Sfoggiate orgogliosi i vostri scatti!

Instasparkle necklace

Instasparkle necklace

Le lampade di cbdisegno

I nostri maker sono bravissimi!

Oggi il laserone è orgoglioso di presentarvi le lampade di cbdisegno, il design lab dell’architetto e interior designer Claudia Bignoli.
Lampade semplici e mai banali – come ci ha spiegato Claudia – che nascono dalla scelta di punti di osservazione non convenzionali.

Vi mostriamo la prima, CAOS QUADRO

CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno

 

Poi c’è TATA, che sta bene sia appoggiata che in sospensione.

TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno

 

Per la piramide MAYA è stato scelto l’acrilico specchio.

MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno

 

Infine c’è lei, che ancora non sappiamo come si chiama, ma promette bene.

Lampada di cbdisegno

Belle, vero? Le potrete acquistare a breve sul sito di cbdisegno.

Scacchi Invaders

Anticamente i nerd giocavano scacchi.
Quelli di NMI Laser hanno quindi pensato di prendere il gioco preferito dai nerd antichi per dargli le sembianze di Space Invaders, quello preferito dai nerd moderni.

L’operazione di doppio revival sembra perfettamente riuscita, il progetto infatti ha già doppiato la cifra richiesta su Kickstarter.

Vi è venuta un’improvvisa voglia di customizzare scacchi? Dateci dentro con gli acrilici!

I want Pez – offri le caramelle con la tua faccia 3D

Allora, prima di tutto vi mettiamo un video da lasciare in sottofondo mentre leggete, così pensate di più alle caramelle e meno al lunedì:

E poi vi raccontiamo la storia di Hot Pop Factory, che di solito progetta e stampa gioielli 3D, ma pochi mesi fa ha ricevuto un ordine bizzarro da un’azienda: 32 Pez dispenser customizzati con le testone dei loro impiegati, come regalo di Natale.

Armati di Kinekt Xbox e ReconstructMe, i ragazzi di Hot Pop Factory hanno scannerizzato i 32 inconsapevoli impiegati

Poi li hanno ritoccati con MeshMixer

E via di stampa 3D!

Le teste sono pronte per essere montate sui Pez dispenser. In un angolo, da qualche parte, giacciono le teste di 32 principesse Disney.

 

Ed ecco una dipendente felice con il suo Pez customizzato.

 

 

I mandala laser di Eric Standley

Eric Standley, artista e professore americano, ha realizzato una serie di opere utilizzando esclusivamente il laser e centinaia di fogli di carta sovrapposti: il risultato è un effetto 3D sballoso.

Eric Standley - Laser cut

Le opere laser cut di Eric Standley

Come per i mandala, la realizzazione è lunga e richiede molta pazienza: ogni singolo foglio è pensato, realizzato singolarmente e sovrapposto agli altri in modo da creare una serie di spazi positivi e negativi che danno una straordinaria profondità alle opere.

Le opere laser cut di Eric Standley

Le opere laser cut di Eric Standley

Questa in particolare è stata creata con più di 100 fogli e 30 ore di taglio laser!

Le opere laser cut di Eric Standley

Caro Eric Standley, forse hai fatto tutto da solo perché non conosci l’offerta Carrello Pazzo di Vectorealism: 10% di sconto per tutti gli ordini di taglio e incisione laser superiori ai 300 euro.

Le opere laser cut di Eric Standley

Le opere laser cut di Eric Standley

 

Ispirazioni 2D da NY

Grazie ad un post di Design Milk abbiamo scoperto questi splendidi oggetti flatpack disegnati da Ufuk Keskin dello Studio Thirtyfive di New York.

TimeWarp è un orologio con numeri tagliati al laser e pronti per segnare le ore preferite della giornata. Il retro dei numeri è in contrasto con il fronte. L’orologio è realizzato in alluminio.

TimeWarp orologio lasercut

Highrise è una decorazione murale che si trasforma in vaso piegando i cerchi lasercut.

Typeshelf è una libreria flatpack realizzata in acciaio e completamente in 2D. Piegando le lettere tagliate al laser si ottiene un ripiano.

Dallo schizzo al taglio laser

SkruiFab è un software che trasforma gli schizzi in oggetti fabbricabili con il tagllio laser.
Per ora è solo un video demo, ma noi lo vorremmo SUBITO.

FlatCAD 2 Videoboard v2 from Gabe Johnson on Vimeo.

SkruiFab is an experimental sketch-based tool that supports designers to fabricate things with a laser cutter.

Makers a mano armata

Per non farvi cogliere impreparati dal prossimo autunno caldo vi suggeriamo di dare un’occhiata a questo progetto visto all’ultima Maker Faire di Kansas City.

Il maker-scugnizzo della foto sotto sfoggia un bellissimo fucile sparaelastici in compensato lasercut. Sul sito del progetto è disponibile anche una più discreta pistola, anch’essa perfettamente funzionanete per sparare elastici a ripetizione.

Continue reading “Makers a mano armata” »

Ma state a casa a leggere

Se preferite stare a casa a leggere anziché uscire tutte le sere e fare i festini, vi consiglio questa strana poltrona con struttura tagliata al laser in compensato o MDF.

Disegnata dalla designer portoghese Joana Santos in collaborazione con Patricia Fernandes and Ines Carvalho, questa  struttura è pensata per supportare le posizioni più stravaccate nelle quali ci si ritrova a leggere solitamente. Ciasun pezzo può essere poi utilizzato come sgabello autonomo.

lasercut reading chair

Continue reading “Ma state a casa a leggere” »

Alberi di Natale, alberi di Natale e ancora alberi di Natale

Guardate che ce ne accorgiamo se arrivate sul nostro blog cercando degli alberi di Natale buffi con Google già a Ottobre.  Allora, vi risparmiamo la fatica e riproponiamo questo post natalizio con una galleria di alberi di natale che potete usare come ispirazione per realizzare qualcosa con la Personal Factory.

In this post we collect several trees, with different designs, different materials and made with different technologies, but all made of flat elements to create three dimensional shapes.

Alberi di Natale flat pack – Flat pack Christmas trees


Buro North, Australia, sembra avere una passione per gli alberi di Natale assemblabili realizzati in legno. Questo studio ha creato diversi modelli, tutti disponibili in 3 diverse altezze: 400mm, 930mm e 2100mm. Un modello più barocco, uno moderno, e un insolito albero di Natale che non è sicuramente un abete. I Buro Tree sono costruiti con materiali che rispettano l’ambiente, e il design è studiato per minimizzare gli scarti.

Buro North, Australia, loves creating wooden flat pack christmas trees. Different models, all available in various sizes are on show on their website: a more complex, baroque model, a modern inspired one, and an unusual Christmas tree, which for sure is not a fir. The Buro Trees are made with 100% environmentally considered ingredients. To make the Buro Trees, a low-energy production technique has been used and waste material minimised.


Availabe on burotree.com


Questo albero di legno invece lo trovate su Candyspotting

Albero di Natale bucherellato – Holey Christmas Tree

Questo albero di Natale forellato e con angoli smussati è stato disegnato dall’architetto Vladimir Ivanov. I fori circolari sono stati intagliati nei pannelli di legno come spazio per appendervi decorazioni. Una volta finite le festività, i due pannelli che compongono l’albero possono essere disassemblati con facilità. Può essere acquistato online da Top3

This Holey Christmas tree is designed by architect Vladimir Ivanov. The holes are routed out of the timber panels to allow hanging ornaments. Once festivity is over, this flat pack tree can be easily disassembled. You can buy one at Top3

Albero di Natale in cartone riciclato – Recycled Cardboard Christmas Tree

Questo albero di Natale è *davvero* riciclato: è stato creato solo con cartoni inutilizzabili recuperati da una fabbrica di cartone. I 200 strati, tutti di forma quadrata, sono stati incollati insieme utilizzando amido naturale, per garantire che il cartone possa essere riciclato nuovamente in futuro. Tutte le immagini del progetto sono disponibili recyclenow.

This Christmas tree comes from rejected cardboard sheets from a cardboard factory. 200 square cut layers were glued together with starch, to ensure the card could still be recycled. Making of pictures available on recyclenow.

Albero di Natale di carta pieghevole – Collapsible Paper Christmas Tree

Risolve tutti i problemi di spazio… le istruzioni per realizzarlo si trovano su ehow

This Collapsible Christmas tree solves all of your ranging problems…instruction at ehow

Dagli anni ’60  – From the Sixties

Le forme di questi alberi di Natale da costruire tratti da una rivista anni ’60 sono sicuramente una fonte di ispirazione: decisamente inusuali, ma noi amiamo il design retrò.

The shapes of these Sixties craft trees are a great source of inspirations: we love retro design.

Albero di Natale da una scatola di cartoneCardboard Box Christmas Tree

Un materiale semplice per un disegno piuttosto complesso anche se improvvisato. Stando all’autore, l’idea è venuta da un appartamento nuovo e vuoto, senza alcuna decorazione di Natale e qualche scatola di cartone da buttare.

[Instructable]

A simple material for a complex tree with several non-structural but decorative elements. “Noticed an annoying pile of boxes and also the lack of christmas decorations in my flat, so thought I’d fix both at once.” .


Albero di Natale in plexiglas con ciondoli  – Acrylic danglies Christmas tree

Disponibile in nero e trasparente, un alberello dal design pulito con dei fiocchi di neve sospesi. Da themodernchristmastree.

A minimal design christmas tree with dangling snowflakes, available in black and clear from themodernchristmastree.

Albero di Natale di ispirazione botanica –  African botanicals Christmas tree

In questo albero ispirato alla natura africana ogni singolo ramo è caratterizzato da dettagli differenti. Le due parti che una volta incastrate insieme costituiscono l’albero sono di acciaio dolce da 1mm, tagliato al laser. Disponibile su designmyworld

This tree is inspired by African wildlife, and every single branch has different details.It consists of two slot together parts, laser cut from 1mm mild steel. Available at  designmyworld.

Albero di Natale con listelli e candele – Sticks and candles Christmas tree

Una buona ispirazione per creare forme tridimensionali sovrapponendo elementi simili. Creato da by Sandra Lindner

A good inspiration on how create tridimensional volumes stacking similar elements. By Sandra Lindner

Cardboard Exhibition Pods – installazione in cartone ondulato

Toby Horrocks ha realizzato questa installazione utilizzando cartone ondulato.

Melbourne-based architect Toby Horrocks has designed a collection of  cardboard exhibition pods.

Toby says:

The abstract ‘icons’ represent four magazines published by Architecture Media, and were displayed at an exhibition of Australian Design Publishing, at the Gallery of Australian Design in Canberra. Cardboard is an ideal medium for temporary displays. This cardboard exhibition display was designed to be flat-packed for transport.

via Atelier13, Contemporist

Aggiungi un plus a tavola

La vita è più che lavare i piatti… e spesso le stoviglie di plastica tornano utili non solo nei pic-nic, ma anche in casa. Ecco due soluzioni laser cut in alluminio e in plexiglas per rendere meno tristi i soliti bicchierini di plastica!

Paola Russo, Ebru Boyaci, Yulia Besplemennova e Marija Petkovic hanno presentato al Cut It Out 2011 il progetto Plus.

Il progetto Plus nasce da una riflessione circa la fruizione del pasto sulla tavola quotidiana:

manca lo spazio per conservare grandi e delicati bicchieri in vetro e vasi in ceramica, non si ha nè la voglia nè il tempo di lavare le stoviglie e non si ha spesso il denaro per acquistare accessori da tavola “sufficientemente belli ed eleganti”.
Si tende per questo sempre più spesso ad utilizzare comuni stoviglie in plastica, finendo così a consumare il pasto in fretta e senza alcun tipo di gratificazione.
Per questo abbiamo pensato a “plus”, un set di quattro oggetti pensati per aggiungere divertimento ed eleganza alla tavola quotidiana.
Il set prevede un bicchiere da vino, uno da liquore, un candeliere e un vaso da fiori. Per ottenere ciascun oggetto basta incastrare tra loro due sagome di alluminio anodizzato e combinarle rispettivamente con un bicchiere di plastica di formato standard, lo stesso di formato inferiore, una candela tea light e una bottiglietta in plastica da 1/2 litro.
Alla fine del pasto non resterà nulla da mettere in lavastoviglie e plus potrà essere smontato e riposto nel suo packaging in cartone, pronto per allietare nuovi amanti dell’ironia.

Preferite il plexiglas della Personal Factory all’alluminio?
Ecco il progetto Less Waste! di FFspaces : coloratissimi portabicchieri di plastica realizzati in plexiglas. Una versione più informale a forma di bicchiere per l’acqua e una più elegante per trasformare il classico bicchierino in un calice. Un vero tocco di classe per un pic-nic!

Un taccuino di legno flessibile

Grazie ad un intricato pattern di incisione laser i nostri colleghi olandesi di Snijlab riescono a piegare il compensato in modo semplice ed efficace, creando oggetti d’uso comune come questo taccuino.

Il disegno del progetto è disponibile sotto licenza Creative Commons. Noi lo abbiamo impaginato su un nostro template P2 e reso compatibile per la Personal Factory, ottimizzando le linee per il taglio laser. Scarica il file vettoriale! Consigliamo di produrlo in compensato di pioppo da 3mm,  ma anche il compensato di betulla o sempre di pioppo da 4mm possono funzionare alla grande.

Continue reading “Un taccuino di legno flessibile” »