X
Back to the top
X

Hai scovato un vecchio blog!

I contenuti di questo sito non sono più attuali

Don't show this message again

erbetta

Light Me Up al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano

Vi abbiamo già parlato di Light Me Up e dei suoi 28 progetti per  il gift shop del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.
Se vi siete persi la presentazione dello scorso 12 febbraio al Campus Bovisa, avete ben 4 giorni per rimediare: dal 7 al 10 marzo i progetti di Light Me Up saranno esposti al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Light Me Up - Gira!
Light Me Up – Gira!
Light Me Up - Wild Wild Milk
Light Me Up – Wild Wild Milk

 

Dalle parti della Pagina Facebook dicono di non perdersi l’inaugurazione del 7 marzo alle 11!

Light Me Up - Il Rigioco
Light Me Up – Il Rigioco
Light Me Up - Acquir.Ring
Light Me Up – Acquir.Ring

Maker Faire: Call for Makers!

 

Amici maker, segnatevi la data!
Da giovedì 3 a domenica 6 ottobre 2013 a Roma c’è l’EVENTONE che tutti aspettavamo: arriva Maker Faire, curata da Riccardo Luna e Massimo Banzi.

La Maker Faire di Roma non solo è la prima in Italia, ma anche in Europa. Ed è una fiera bellissima, la più grande al mondo dedicata all’inventiva, alla creatività e all’intraprendenza, un’occasione per presentare le proprie creazioni e scoprirne di nuove, celebrando tutti insieme il movimento dei Maker.

E qui viene il bello, perché Maker Faire Rome ti vuole, caro il mio maker: se hai realizzato un progetto (se sia o meno interessante, lo lasciamo decidere a te), non lasciarlo in cameretta, ma esponilo con orgoglio! Prima però studia bene qui come inviare la tua richiesta di partecipazione entro il 2 giugno 2013.

Ciao e… Non mancare!

In questo post la parola maker(s) compare ben 9 volte.

acquir.Ring: tanti materiali, tanti colori e tanti anelli!

Ed ecco un altro dei progetti di Light Me Up realizzati col laserone!

acquir.Ring è una collezione di anelli prodotti in diversi materiali. Per conoscere al meglio un materiale è necessario toccarlo, indossarlo e, a volte, perfino romperlo. Acquir.Ring permette questo e molto altro, consentendo all’utente di testare i materiali tramite un prodotto di design. Grazie alla loro forma, è possibile indossare gli anelli uno dopo l’altro, creando così infinite combinazioni. Evviva!

Ranny Monita - Robyn Johnstone - Francesca Carella - Federico Criscuolo
acquir.Ring è stato progettato e realizzato da Ranny Monita, Robyn Johnstone, Francesca Carella e Federico Criscuolo.

 

acquir.Ring

Gioco + riciclo = Rigioco

Martedì 12 febbraio al Campus Bovisa sono stati presentati i 28 progetti di Light Me Up, l’iniziativa che ha permesso a 92 studenti del Politecnico di realizzare un nuovo prodotto per il gift shop del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Il Rigioco è un progetto di Serena Ballabio, Kaja Dembinska e Cezara Kiss e ci piace un sacco perché, oltre a essere stato realizzato con l’aiuto di Vectorealism, è anche costruito con gli scarti di produzione che il laserone ci regala ogni giorno.

Rigioco - giocattolo realizzato con gli scarti del taglio laser

Ogni confezione contiene 3 parti di feltro, 2 di acrilico e 2 di compensato da combinare per realizzare dei giochi fighissimi.

Rigioco - giocattolo realizzato con gli scarti del taglio laser

Rigioco

Rigioco

 

Instasparkle: indossa i tuoi scatti!

Ed ecco un grande classico del taglio laser: i gioielli. La collezione si chiama Instasparkle ed è ideata e prodotta con Ponoko da Monique Malcom, fondatrice di Sparkle Collective.

Instasparkle box

Monique è una fan di Instagram e, partendo dalla voglia di mostrare le sue foto anche offline, ha pensato di creare delle cornici gioiello: spille, anelli e collane.

Instasparkle rings

Instasparkle ring

Il prezzo va dai 22 ai 45 dollaroni e presto arriverà anche una collezione in acrilico.

Instasparkle brooches

Sfoggiate orgogliosi i vostri scatti!

Instasparkle necklace

Instasparkle necklace

Le lampade di cbdisegno

I nostri maker sono bravissimi!

Oggi il laserone è orgoglioso di presentarvi le lampade di cbdisegno, il design lab dell’architetto e interior designer Claudia Bignoli.
Lampade semplici e mai banali – come ci ha spiegato Claudia – che nascono dalla scelta di punti di osservazione non convenzionali.

Vi mostriamo la prima, CAOS QUADRO

CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno
CAOS QUADRO di cbdisegno

 

Poi c’è TATA, che sta bene sia appoggiata che in sospensione.

TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno
TATA di cbdisegno

 

Per la piramide MAYA è stato scelto l’acrilico specchio.

MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno
MAYA di cbdisegno

 

Infine c’è lei, che ancora non sappiamo come si chiama, ma promette bene.

Lampada di cbdisegno

Belle, vero? Le potrete acquistare a breve sul sito di cbdisegno.

Scacchi Invaders

Anticamente i nerd giocavano scacchi.
Quelli di NMI Laser hanno quindi pensato di prendere il gioco preferito dai nerd antichi per dargli le sembianze di Space Invaders, quello preferito dai nerd moderni.

L’operazione di doppio revival sembra perfettamente riuscita, il progetto infatti ha già doppiato la cifra richiesta su Kickstarter.

Vi è venuta un’improvvisa voglia di customizzare scacchi? Dateci dentro con gli acrilici!

I want Pez – offri le caramelle con la tua faccia 3D

Allora, prima di tutto vi mettiamo un video da lasciare in sottofondo mentre leggete, così pensate di più alle caramelle e meno al lunedì:

E poi vi raccontiamo la storia di Hot Pop Factory, che di solito progetta e stampa gioielli 3D, ma pochi mesi fa ha ricevuto un ordine bizzarro da un’azienda: 32 Pez dispenser customizzati con le testone dei loro impiegati, come regalo di Natale.

Armati di Kinekt Xbox e ReconstructMe, i ragazzi di Hot Pop Factory hanno scannerizzato i 32 inconsapevoli impiegati

Poi li hanno ritoccati con MeshMixer

E via di stampa 3D!

Le teste sono pronte per essere montate sui Pez dispenser. In un angolo, da qualche parte, giacciono le teste di 32 principesse Disney.

 

Ed ecco una dipendente felice con il suo Pez customizzato.

 

 

I mandala laser di Eric Standley

Eric Standley, artista e professore americano, ha realizzato una serie di opere utilizzando esclusivamente il laser e centinaia di fogli di carta sovrapposti: il risultato è un effetto 3D sballoso.

Eric Standley - Laser cut

Le opere laser cut di Eric Standley

Come per i mandala, la realizzazione è lunga e richiede molta pazienza: ogni singolo foglio è pensato, realizzato singolarmente e sovrapposto agli altri in modo da creare una serie di spazi positivi e negativi che danno una straordinaria profondità alle opere.

Le opere laser cut di Eric Standley

Le opere laser cut di Eric Standley

Questa in particolare è stata creata con più di 100 fogli e 30 ore di taglio laser!

Le opere laser cut di Eric Standley

Caro Eric Standley, forse hai fatto tutto da solo perché non conosci l’offerta Carrello Pazzo di Vectorealism: 10% di sconto per tutti gli ordini di taglio e incisione laser superiori ai 300 euro.

Le opere laser cut di Eric Standley

Le opere laser cut di Eric Standley

 

Il waffle in MDF di StudioVaGo

Se non hai 2 o 3 ere geologiche di tempo, c’è il laserone che consegna in 48 ore. Invece, per fare le cose in grande, la natura vince sempre: per dimostrarlo StudioVaGo ha realizzato Live Forces, un progetto di ricerca realizzato in MDF su come una forza (ad es. il vento) possa modificare una superficie.

 

Live Forces
Live Forces

 

Live Forces
Live Forces

 

Live Forces
Live Forces

 

Utilizzando Kangaroo per Grasshopper, il piano di partenza è stato modificato. In seguito, grazie a una scomposizione della superficie con il sistema “waffle”, sono state generale le sezioni da tagliare al laser, con gli incastri necessari per ottenere una superficie assemblata solo tramite incastri e senza l’utilizzo di collanti.

[hr]
[fbshare type=”button_count”]
[divider]
[twitter style=”horizontal”][pinterest]
[divider]
[fblike]

I gioielli in plexiglass di Anita Montiel per il premio Fashion Designer of the Year!

Vi ricordate le collane neon di Anita Montiel disegnate in Rhinoceros e realizzate in plexiglass giallo evidenziatore fluo e arancione fluo?

Plexiglass Jewelry by Anita Montiel
“Neon Geometric Jewelry” di Anita Montiel

 

Plexiglass Jewelry di Anita Montiel
“Neon Geometric Jewelry” di Anita Montiel

 

Oggi Anita ci ha raccontato che la sua collezione Neon Geometric Jewelry è stata nominata per il premio Fashion Designer of the Year Award di TalentHouse.com.

Bella per Anita! Noi ti votiamo in massa!