Design Win Make: il concorso

Attenzione! Concorsone!

Hai un’idea per il taglio laser che vorresti veder realizzata gratuitamente e premiata? Mettiti seduto e ascolta qui.

DesignWinMake è un concorso di product design ideato da MakeTank, marketplace di digital maker e nuovi designer, in collaborazione con Arredativo.it, web magazine di arredamento e design. E ovviamente Vectorealism, partner tecnico e membro della giuria.

DesignWinMake si rivolge a progettisti, artisti e designer con un’idea innovativa da realizzare con la tecnica del taglio laser. Gli oggetti disegnati, siano essi singolio in serie, devono seguire le alcuni principi del design flatpack, vale a dire che devono essere:

  • maneggevoli
  • poco ingombranti (oppure smontabili)
  • poco pesanti e poco fragili
  • semplici da spedire

tutte caratteristiche istintive per un designer che ama utilizzare i laseroni!

È possibile utilizzare uno o diversi materiali tra quelli indicati nel nostro catalogo per il taglio laser: cartone, cuoio, plexiglas, compensato, feltro…

Per partecipare al concorso basta compilare il form di iscrizione sul sito DesignWinMake e allegare gli elaborati. Le specifiche tecniche richieste sono indicate nel bando e risulteranno sicuramente familiari ai nostri fan.

Per essere ammessi al concorso, i prodotti non devono essere stati industrializzati o commercializzati in precedenza.
Il termine per l’invio dei progetti è il 30 aprile 2013. La partecipazione al concorso è gratuita.
Il progetto vincitore verrà realizzato da Vectorealism e premiato a Firenze durante la Florence Design Week (20-26 maggio 2013).
I progetti verranno valutati secondo l’originalità e l’innovazione progettuale, la massima funzionalità e l’attenzione alle economie di produzione, dalla giuria composta da Laura Calligari (architetto – Arredativo.it); Laura De Benedetto (socio fondatore MakeTank); Omar Rashid (imprenditore – Gold, Logic, Multiverso); Nicola Zago (partner Sharazad e fondatore TheFab,) e dalla nostra Eleonora Ricca, designer e fondatrice di Vectorealism.